vista totale

vista totale

vista totale

vista totale

dettaglio controsoffitto

dettaglio controsoffitto

zona lavaggi

zona lavaggi

dettaglio lavello in marmo

dettaglio lavello in marmo

dettaglio sedia

dettaglio sedia

dettaglio mensola

dettaglio mensola

dettaglio appliques

dettaglio appliques

dettaglio applique

dettaglio applique

dettaglio

dettaglio

vista esterno

vista esterno

dettaglio scala

dettaglio scala

 Progettazione e direzione dei lavori del negozio di hairstyling L.M.C.

Via V.G. Orsini 2 Milano 

L’esigenza delle committenti era di creare un ambiente accogliente e rilassante in sinergia con la filosofia di Aveda (marchio dei prodotti utilizzati nel negozio), per questo motivo si sono scelti materiali naturali come il legno abbinati a scelte di arredo che, in un’ottica di non spreco provengono in parte dal riuso di oggetti esistenti.

Sempre in questa direzione, come contributo all’ambiente, si è proposta nello spazio attiguo all’ingresso visibile all’esterno, un’area giardino con un insieme di piante anti-inquinamento.

Si è deciso di mantenere il pavimento di granito esistente nella prima metà del salone e si è optato per la posa di un parquet industriale essenza wengè  per la seconda. L’unione dei due materiali è stata pensata con un motivo a pettine per esaltare il concetto di ritrovamento dei materiali esistenti. Tra il parquet e il granito è stata inserita una sottile lamina di ottone: unico elemento di prezioso color oro nell’ambiente.

Le pareti sono state progettate in due toni diversi di grigio per non creare dominanti sui capelli e sull’incarnato delle clienti.

Sul controsoffitto si è proposta una tappezzeria con macro-disegni ad affetto scenografico.

Il fondo della nicchia è in colore verde sia per far esaltare i prodotti Aveda esposti che per abbinarlo al decoro.

Nella zona lavaggi si è progettato e fatto fare un mobile su misura con il ripiano in ceramica anti-graffio e anti-acido in color “corten” dove si è posato un lavello a bacinella in marmo di carrara tornito. Le due mensole, porta oggetti, in legno massello sono state lasciate non rifinite per aumentare la sensazione di naturalità.

Appliques a braccio snodabile di gusto retrò sono state messe sopra le postazioni di lavoro e le sedie esistenti sono state rivestite in tessuto eco-pelle verde.

Il condizionamento dell’aria è stato rinnovato sostituendo gli split con un impianto  canalizzato.

Foto Whiterobot _ Alberto Aliverti

Vista cucina

Vista cucina

Vista cucina

Vista cucina

Dettaglio cucina

Dettaglio cucina

Vista cucina

Vista cucina

Dettaglio cucina

Dettaglio cucina

Vista cucina da zona soggiorno

Vista cucina da zona soggiorno

Zona soggiorno

Zona soggiorno

Zona soggiorno

Zona soggiorno

Vista soggiorno

Vista soggiorno

Vista dal soppalco

Vista dal soppalco

Mobile Art Deco di Albert Guénot

Mobile Art Deco di Albert Guénot

Dettaglio libreria

Dettaglio libreria

Dettaglio tavolini

Dettaglio tavolini

 Progettazione e direzione dei lavori di un loft a Miano ad uso abitazione

 

Colore e tanti libri.

Lo studio di questo progetto ruota intorno all’esigenza di avere un’importante cucina a vista e una libreria che contenga un cospicuo numero di libri. Dal gusto eclettico questo loft unisce elementi di arredo di stili diversi: la richiesta era di avere un ambiente non freddo e “squadrato” ma libero di raccogliere oggetti, mobili e ricordi acquisiti nel tempo.

Rosso pompeiano e verde sottobosco sono i colori scelti per creare un forte impatto visivo su due pareti. Il grigio chiaro neutro  lascia i colori forti protagonisti dell'ambiente mentre il rosa pallido del soffito è stato scelto per attenuare il tono verde della luce riflessa dalla parete.

Nell’area cucina si sono scelti mobili e attrezzature progettate dall’architetto Vico Magistretti come la cucina Cinqueterre di Schiffini e il tavolo Babe di De Padova. Le luci a soffitto, sopra il tavolo, sono progettate dagli architetti Marta Laudani e Marco Romanelli per O Luce premiate con il Compasso d’Oro nel 1998.

Il mobile colorato “Arcobaleno” è stato studiato e prodotto dai proprietari.

L’imponente libreria ad angolo, in legno tinto con rifiniture in pero, alta 3.5 metri costruita su misura predomina l’area soggiorno del loft. Il divano è il modello Savoy di Cargo&HighTech mentre le poltrone sono anni ’60, eredità famigliare, recuperate e rimesse a nuovo.

Il mobile Art Deco con cassetti ornamentali scolpiti è di Albert Guénot.

Le tende oscuranti a protezione solare esterne sono di Model System Italia.

Sala riunione_interrato

Sala riunione_interrato

Sala riunioni

Sala riunioni

scala chiocciola

scala chiocciola

passerella

passerella

Uffici ICT  - Interni

Nerviano - Milano

La sede dell’impresa di costruzioni ICT SpA a Nerviano mostra all’interno le capacità tecnologiche dell’impresa stessa, infatti l’edificio è stato costruito con materiali e tecniche diversificate: il cemento armato, la carpenteria metallica, le strutture in legno.
La forma semplice e i materiali con cui l’edificio è fabbricato lo radicano al luogo dove sorge: i mattoni per la terra della Pianura lombarda, il marmo ceppo che separa la vetrata dai mattoni per le montagne che delimitano la pianura e la vetrata a specchio per il cielo “quel cielo di Lombardia, così bello quand’è bello, così splendido, così in pace”.
I soffitti a cassettoni delle sale riunioni hanno reso il clima acustico perfetto.
  • b-facebook
  • Twitter Round
  • b-googleplus

© 2023 by IN Studio. Proudly created with Wix.com